Arterite Di Takayasu: Cause, Sintomi, Diagnosi, Complicazioni, Trattamento E Prognosi

sindrome di takotsubo

È una condizione rara che coinvolge l’infiammazione del rivestimento di grandi vasi sanguigni chiamati arterie.

Nel 1830, Rokushu Yamamoto pubblicò la prima descrizione della malattia di Takayasu.

Questa infiammazione può danneggiare gravemente le arterie principali, comprese quelle che forniscono sangue al cuore e ai polmoni. L’arterite di Takayasu è talvolta chiamata sindrome dell’arco aortico.

L’arterite di Takayasu appartiene a una famiglia di malattie artritiche chiamate vasculite. La parola vasculite significa infiammazione dei vasi sanguigni.

Essendo una malattia autoimmune, l’arterite di Takayasu si verifica quando il sistema immunitario del corpo attacca le proprie cellule e tessuti sani. Il motivo per cui lo fa non è ben compreso.

È molto importante trattare l’arterite di Takayasu in modo rapido e aggressivo per controllare l’infiammazione che può danneggiare le arterie.

Se non trattata, può portare a gravi complicazioni, come perdita della vista e ictus.

L’arterite di Takayasu colpisce principalmente i giovani, principalmente di età compresa tra 10 e 40 anni.

È 8 volte più comune nelle giovani donne rispetto ai giovani uomini e leggermente più comune nelle persone di origine asiatica o africana.

Alcune persone con arterite di Takayasu possono andare in remissione dopo il successo del trattamento e alla fine non richiedono più farmaci.

In altri, si comporta più come una malattia cronica che deve essere controllata con farmaci su base continuativa.

Cause dell’arterite di Takayasu

La causa alla base dell’arterite di Takayasu non è chiara e si sospetta sia correlata ai farmaci immunitari.

Condivide molte somiglianze con l’arterite a cellule giganti che si verifica prevalentemente nelle persone di età superiore ai 60 anni.

Sintomi dell’arterite di Takayasu

I primi segni e sintomi dell’arterite di Takayasu sono spesso difficili da identificare.

Le persone con questa condizione generalmente iniziano a sentirsi stanche e generalmente si sentono male.

Molti pazienti con arterite di Takayasu pensano di avere una malattia virale come il raffreddore o l’influenza.

I sintomi possono includere: febbre, mal di testa e muscoli che possono provocare dolore.

Possono verificarsi anche perdita di appetito e perdita di peso involontaria.

Con il progredire dell’arterite di Takayasu, i vasi sanguigni si infiammano e diventano teneri.

Questo è particolarmente comune nelle arterie carotidi del collo, i vasi sanguigni che forniscono sangue al cervello, che sono vicini alla superficie della pelle.

A seconda delle arterie colpite, i sintomi dell’arterite di Takayasu potrebbero essere diversi:

Cuore o aorta

Se sono coinvolti i vasi sanguigni del cuore, i pazienti possono avvertire dolore al petto.

Alla fine, l’infiammazione può causare gonfiore delle pareti dei vasi sanguigni e blocco delle arterie.

Se l’aorta, l’arteria principale del corpo, è interessata, il cuore potrebbe avere problemi a pompare il sangue correttamente.

Arterie carotidee (collo)

Può verificarsi un ictus o convulsioni. Le arterie carotidi forniscono sangue al cervello.

Arterie vertebrali (vasi che forniscono sangue alla testa)

Possono verificarsi vertigini e problemi visivi.

Estremità (braccia o gambe)

Una persona può perdere un polso nell’arto, sentirsi debole o notare un cambiamento di colore nell’arto colpito.

Reni

Se le arterie vicino al rene sono colpite, la pressione sanguigna potrebbe essere alta.

Diagnosi di arterite di Takayasu

La diagnosi viene sospettata in base all’anamnesi e quindi vengono ordinati test di conferma per stabilire la diagnosi.

Esame fisico

Il medico eseguirà un esame completo che include torace, estremità, addome e un esame neurologico. I pazienti possono spesso avere la pressione alta e / o pulsazioni anomale.

Marcatori infiammatori

I marker infiammatori come la velocità di sedimentazione eritrocitaria e la proteina C-reattiva possono essere elevati nella malattia attiva.

Studi di imaging

La diagnosi definitiva dell’arterite di Takayasu viene effettuata osservando le immagini dei vasi sanguigni colpiti. I test comunemente eseguiti sono:

  • MRA- Angiografia a risonanza magnetica: implica l’introduzione di un colorante di contrasto nei vasi per aiutarli a visualizzarli.
  • CTA – Tomografia computerizzata Angiografia: comporta anche l’inserimento di un colorante ma utilizza una macchina CT per ottenere immagini.
  • Ultrasuoni color doppler: questo è l’uso di onde ultrasoniche per visualizzare i vasi e può anche rilevare il flusso di sangue attraverso di essi.

Biopsia

Ottenere tessuto da un vaso principale è difficile e quindi è raro, ma può essere fatto per confermare l’attività della malattia, se possibile.

Complicazioni dell’arterite di Takayasu

Stenosi arteriosa

La stenosi arteriosa è un restringimento dei vasi sanguigni che si traduce in uno scarso apporto di sangue agli organi. Può colpire i vasi renali come la stenosi dell’arteria renale.

Aneurisma

Un aneurisma è una dilatazione anormale della nave. L’infiammazione in corso può indebolire le pareti dei vasi portando alla dilatazione del palloncino.

Ciò può influire sull’afflusso di sangue a valle e presenta anche un rischio di rottura.

Rigurgito della valvola aortica

Quando la malattia colpisce la parte iniziale dell’aorta, può anche danneggiare la valvola aortica e portare a una perdita di sangue attorno alla valvola causando rigurgito aortico.

Ictus

Il coinvolgimento delle arterie che alimentano il cervello può causare danni che possono portare a un ictus

Trattamento dell’arterite di Takayasu

L’obiettivo del trattamento dell’arterite di Takayasu è controllare l’infiammazione in corso. In genere vengono utilizzati i seguenti farmaci:

Steroidi o glucocorticoidi come il prednisone

Questo è il trattamento di scelta ed è generalmente efficace nel controllare la malattia e produce un miglioramento sintomatico.

Farmaci immunosoppressori

In caso di necessità a lungo termine di steroidi o mancanza di risposta agli steroidi, sono efficaci anche farmaci alternativi, come metotrexato, leflunomide, azatioprina e micofenolato mofetile.

Prodotti biologici

Questi sono gruppi più recenti di farmaci che sono anticorpi diretti contro sostanze nel corpo che portano all’infiammazione. Tocilizumab, infliximab ed etanercept sono farmaci che vengono studiati per l’uso in questa condizione.

Per le complicanze dell’arterite di Takayasu, come stenosi e aneurismi, possono essere prese in considerazione le opzioni di trattamento chirurgico.

Angioplastica

Può essere fatto attraverso un percorso minimamente invasivo inserendo un filo attraverso un vaso periferico per raggiungere l’area interessata per aprire i vasi ristretti.

Bypass innesti

Questa è una procedura chirurgica preferita quando sono interessate grandi porzioni del vaso e prevede la sostituzione del tratto del vaso con un innesto.

Chirurgia della valvola aortica

In caso di rigurgito aortico, la valvola aortica può essere riparata o sostituita a seconda dei casi.

Prognosi dell’arterite di Takayasu

Questa è una condizione cronica che soffre di ondate di esacerbazione e risoluzione della malattia.

Può essere efficacemente controllato con l’uso di steroidi da soli, sebbene gli effetti collaterali possano essere fastidiosi.

In molte persone, la malattia può risolversi completamente, portando all’interruzione della terapia. Tuttavia, è importante monitorare la ricomparsa dei sintomi in questi casi.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *