Aspergillosi: Definizione, Tipi, Sintomi, Diagnosi, Trattamento E Prevenzione

che cos'è l'aspergillosi aviaria

È il nome dato a un’ampia varietà di malattie causate dall’infezione da funghi del genere Aspergillus.

Aspergillus è definito come un gruppo di funghi conidi, cioè funghi in uno stato asessuato.

Alcuni di loro, tuttavia, sono noti per avere un teleomorfo (stato sessuale) nell’Ascomycota, quindi con le imminenti prove del DNA, i membri del genere Aspergillus possono essere provvisoriamente considerati membri dell’Ascomycota.

I membri del genere hanno la capacità di crescere dove c’è un’elevata pressione osmotica (alta concentrazione di zucchero, sale, ecc.).

Le specie Aspergillus sono altamente aerobiche e si trovano in quasi tutti gli ambienti ricchi di ossigeno, dove crescono comunemente come muffe sulla superficie di un substrato, a causa dell’elevata tensione di ossigeno.

Comunemente, i funghi crescono su substrati ricchi di carbonio come monosaccaridi (glucosio) e polisaccaridi (come l’amilosio).

Le specie Aspergillus sono contaminanti comuni di cibi ricchi di amido (come pane e patate) e crescono su molte piante e alberi.

Oltre alla crescita su fonti di carbonio, molte specie di Aspergillus dimostrano oligotrofia quando sono in grado di crescere in ambienti impoveriti di nutrienti o in ambienti con una completa mancanza di nutrienti chiave.

Aspergillus niger ne è un ottimo esempio; Può essere trovato che cresce sui muri umidi, come componente principale della muffa. Gli Aspergillus si trovano in milioni sui cuscini.

La maggior parte dei casi si verifica in persone con condizioni sottostanti, come la tubercolosi o la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO), ma con un sistema immunitario sano.

Più comunemente, l’aspergillosi si presenta sotto forma di aspergillosi polmonare cronica (CPA), aspergilloma o aspergillosi broncopolmonare allergica (ABPA).

Alcune forme si intrecciano; per esempio, l’aspergillosi broncopolmonare allergica e l’aspergilloma semplice possono progredire in aspergillosi polmonare cronica.

Altre manifestazioni non invasive includono sinusite fungina (sia di natura allergica che con palline fungine stabilizzate), otomicosi (infezione dell’orecchio), cheratite (infezione dell’occhio) e onicomicosi (infezione delle unghie).

Nella maggior parte dei casi, questi sono meno gravi e curabili con un trattamento antifungino efficace.

Le persone con un sistema immunitario debole, come i pazienti sottoposti a trapianto di cellule staminali ematopoietiche, chemioterapia per la leucemia o AIDS, sono a rischio di malattie più diffuse.

Senza che il corpo sviluppi una risposta immunitaria efficace, le cellule fungine si diffondono liberamente in tutto il corpo e possono infettare organi importanti come cuore e reni.

L’agente patogeno più frequentemente identificato è Aspergillus fumigatus, un organismo onnipresente in grado di vivere in condizioni di forte stress ambientale.

Aspergillus fumigatus è un fungo del genere Aspergillus ed è una delle specie di Aspergillus più comuni che causa la malattia negli individui immunodeficienti.

Aspergillus fumigatus, un saprotroph ampiamente distribuito in natura, si trova tipicamente nel suolo e nella materia organica in decomposizione, come i cumuli di compost, dove svolge un ruolo essenziale nel riciclaggio del carbonio e dell’azoto.

Le colonie del fungo producono migliaia di minuscoli conidi grigio-verdi (2μm – 3μm) dai conidiofori che rapidamente si disperdono nell’aria.

Per molti anni si è pensato che l’Aspergillus fumigatus si riproducesse solo asessualmente, poiché l’accoppiamento e la meiosi non erano mai stati osservati.

Nel 2008, tuttavia, Aspergillus fumigatus ha dimostrato di possedere un ciclo riproduttivo sessuale completamente funzionale, 145 anni dopo la sua descrizione originale da Fresenius.

Sebbene Aspergillus fumigatus si trovi in ​​aree con climi e ambienti molto diversi, mostra una bassa variazione genetica e una mancanza di differenziazione genetica della popolazione su scala globale.

Pertanto, la capacità di mantenere il sesso viene mantenuta anche con poche variazioni genetiche.

Il fungo può crescere a 37 ° C o 99 ° F (normale temperatura corporea umana) e può crescere a temperature fino a 50 ° C o 122 ° F, con i conidi che sopravvivono a 70 ° C o 158 ° F. Si trova regolarmente in pile di compost autoriscaldanti.

Le sue spore sono onnipresenti nell’atmosfera e si stima che ognuno ne inali parecchie centinaia al giorno; questi vengono in genere rapidamente eliminati dal sistema immunitario in individui sani.

Nelle persone immunocompromesse, come i riceventi di trapianto di organi e le persone con AIDS o leucemia, è più probabile che il fungo diventi un patogeno, aggirando le difese dell’ospite indebolite e causando una varietà di malattie generalmente denominate aspergillosi.

Diversi fattori di virulenza sono stati postulati per spiegare questo comportamento opportunistico.

Quando è stato esaminato il brodo di fermentazione di Aspergillus fumigatus, sono stati scoperti diversi alcaloidi indolici con proprietà antimitotiche.

I composti di interesse provenivano da una classe nota come tripprostatine, con la spirotryprostatina B di particolare interesse come farmaco antitumorale.

Aspergillus fumigatus coltivato su determinati materiali da costruzione può produrre micotossine genotossiche e citotossiche, come la gliotossina.

Si stima che la maggior parte degli esseri umani inali ogni giorno migliaia di spore di Aspergillus, ma non influenzano la salute della maggior parte delle persone a causa di risposte immunitarie efficaci.

Insieme, le principali forme croniche, invasive e allergiche di aspergillosi rappresentano circa 600.000 decessi ogni anno in tutto il mondo.

Aspergillosi invasiva

L’aspergillosi invasiva acuta si verifica quando il sistema immunitario non può impedire alle spore di Aspergillus di entrare nel flusso sanguigno attraverso i polmoni.

L’aspergillosi invasiva (IA) è una delle complicanze fatali più comuni nei pazienti immunocompromessi. Il voriconazolo è attualmente il farmaco di scelta per il trattamento dell’aspergillosi invasiva.

Tuttavia, alcuni pazienti con aspergillosi invasiva presentano un peggioramento clinico nonostante il trattamento con voriconazolo. La gestione dell’aspergillosi invasiva refrattaria al voriconazolo rimane una sfida; non sono state fornite raccomandazioni utili.

L’aspergillosi invasiva refrattaria al voriconazolo può anche essere classificata come una malattia attribuibile a una diagnosi errata o alla coinfezione con un’altra muffa; concentrazioni inadeguate di farmaci tissutali attribuibili all’angioinvasione; sindrome infiammatoria della ricostituzione immunitaria; o infezione da Aspergillus resistente al voriconazolo.

Pertanto, quando si verifica un caso di aspergillosi invasiva refrattaria al voriconazolo, è necessario programmare test sequenziali per decidere se il trattamento medico o l’intervento chirurgico è appropriato.

Per regolare la dose di voriconazolo attraverso il controllo del farmaco; cerca i polimorfismi di CYP2C19; controllare i livelli sierici di galattomannano; e per esaminare la suscettibilità al farmaco delle specie causali di Aspergillus.

L’aspergillosi invasiva, in particolare l’aspergillosi polmonare invasiva (IPA), è un’infezione opportunistica che si sviluppa principalmente nei pazienti con neutropenia e nei destinatari di cellule staminali ematopoietiche e trapianti di organi solidi.

Nel tempo trascorso da uno studio di riferimento sulla terapia primaria per l’aspergillosi invasiva, il tasso di mortalità in un gruppo trattato con voriconazolo (29%) era inferiore rispetto a un gruppo trattato con amfotericina B (42%).

L’aspergillosi invasiva refrattaria al voriconazolo può essere ulteriormente classificata come una malattia attribuibile a:

  • Diagnosi errata o coinfezione con un’altra muffa.
  • Livelli inadeguati di voriconazolo nel sangue.
  • Concentrazioni di farmaco inadeguate nei tessuti attribuibili all’angioinvasione.
  • Sindrome infiammatoria da ricostituzione immunitaria.
  • Infezione da aspergillo resistente a voriconazolo.

Come si diffonde?

La spigillosi è solitamente causata dalla respirazione di minuscole particelle di muffa. Lo stampo si trova in molti luoghi, tra cui:

  • Terreno, compost e foglie marce.
  • Piante, alberi e colture.
  • Polvere.
  • Edifici umidi.
  • Sistemi di condizionamento.

Non puoi contrarre l’aspergillosi da un’altra persona o da animali.

Aspergillus, è molto comune sia all’interno che all’esterno, motivo per cui la maggior parte delle persone respira spore fungine ogni giorno. Probabilmente è impossibile evitare completamente di respirare alcune spore di Aspergillus.

Per le persone con un sistema immunitario sano, respirare Aspergillus non è dannoso.

Tuttavia, per le persone che hanno un sistema immunitario indebolito, respirare le spore di Aspergillus può causare un’infezione ai polmoni o ai seni che può diffondersi ad altre parti del corpo.

Tipi di Aspergillus

Esistono circa 180 specie di Aspergillus, ma meno di 40 sono note per causare infezioni nell’uomo.

Aspergillus fumigatus è la causa più comune di infezioni umane da Aspergillus. Altre specie comuni includono Aspergillus flavus, Aspergillus terreus e Aspergillus niger.

Aspergillus flavus

L’Aspergillus flavus è un fungo saprotrofico e patogeno a distribuzione cosmopolita.

È meglio conosciuto per la sua colonizzazione di cereali, legumi e noci. Il marciume post-raccolta si sviluppa tipicamente durante la raccolta, lo stoccaggio e / o il transito.

Le infezioni da Aspergillus flavus possono verificarsi mentre gli ospiti sono ancora sul campo (prima del raccolto), ma spesso non mostrano sintomi (latenza) fino allo stoccaggio e / o al trasporto post-raccolta.

Oltre a causare infezioni pre e post-raccolta, molti ceppi producono quantità significative di composti tossici noti come micotossine, che, se consumati, sono tossici per i mammiferi.

Aspergillus flavus è anche un agente patogeno umano e animale opportunista che causa aspergillosi in individui immunocompromessi.

Aspergillus terreus

L’Aspergillus terreus, noto anche come Aspergillus terrestris, è un fungo (muffa) presente in tutto il mondo nel suolo. Anche se fino a poco tempo fa si credeva fosse strettamente asessuale, l’Aspergillus terreus è ora noto per essere in grado di riprodursi sessualmente.

Questo fungo saprotrofico è prevalente nei climi più caldi, come le regioni tropicali e subtropicali. Oltre ad essere situato sul terreno, Aspergillus terreus è stato trovato anche in habitat come vegetazione in decomposizione e polvere.

L’aspergillus terreus è comunemente utilizzato nell’industria per produrre importanti acidi organici, come l’acido itaconico e l’acido cis-aconitico, nonché enzimi, come la xilanasi.

Era anche la fonte iniziale del farmaco mevinolina (lovastatina), un farmaco per abbassare il colesterolo sierico.

Aspergillus terreus può causare infezioni opportunistiche nelle persone con un sistema immunitario debole. È relativamente resistente all’amfotericina B, un comune farmaco antifungino.

Aspergillus terreus produce anche acido asterpirico e 6-idrossmelleina, inibitori dello sviluppo del polline in Arabidopsis thaliana.

Aspergillus niger

Aspergillus niger è un fungo e una delle specie più comuni del genere Aspergillus.

Provoca una malattia chiamata muffa nera su alcuni tipi di frutta e verdura come uva, albicocche, cipolle e arachidi ed è un comune contaminante alimentare.

È onnipresente nel suolo ed è comunemente segnalata al chiuso, dove le sue colonie nere possono essere scambiate per quelle di Stachybotrys (specie che sono state anche chiamate muffe nere).

Alcuni ceppi di Aspergillus niger producono potenti micotossine chiamate ocratossine; altre fonti non sono d’accordo, sostenendo che questo rapporto si basa su un’identificazione errata delle specie fungine.

Recenti prove suggeriscono che alcuni veri ceppi di Aspergillus niger producono ocratossina A. Produce anche l’isoflavone orobol.

Aspergillus niger ha meno probabilità di causare malattie umane rispetto ad altre specie di Aspergillus. In casi estremamente rari, gli esseri umani possono ammalarsi, ma ciò è dovuto a una grave malattia polmonare, l’aspergillosi, che può verificarsi.

L’aspergillosi è, in particolare, prevalente tra i lavoratori dell’orticoltura che inalano la polvere di torba, che può essere ricca di spore di Aspergillus. È stato trovato nelle mummie di antiche tombe egizie e può essere inalato quando viene disturbato.

L’aspergillus niger è una delle cause più comuni di otomicosi (infezioni fungine dell’orecchio), che può causare dolore, perdita temporanea dell’udito e, nei casi più gravi, danni al condotto uditivo e alla membrana timpanica.

Sintomi dell’aspergillosi

Una pallina fungina nei polmoni può non causare sintomi e può essere rilevata solo con una radiografia del torace, oppure può causare ripetute tosse con sangue, dolore toracico e sanguinamento occasionalmente grave e persino fatale.

Un’infezione rapidamente invasiva da Aspergillus nei polmoni causa spesso tosse, febbre, dolore toracico e mancanza di respiro.

L’aspergillosi scarsamente controllata può diffondersi attraverso il flusso sanguigno e causare danni agli organi diffusi. I sintomi includono febbre, brividi, shock, delirio, convulsioni e coaguli di sangue.

La persona può sviluppare insufficienza renale, insufficienza epatica (che causa ittero ) e difficoltà respiratorie. La morte può avvenire rapidamente.

L’aspergillosi del condotto uditivo provoca prurito e occasionalmente dolore. Il drenaggio del liquido dall’orecchio durante la notte può lasciare una macchia sul cuscino.

L’aspergillosi dei seni provoca una sensazione di congestione e talvolta dolore o secrezione. Può estendersi oltre i seni.

Diversi tipi di aspergillosi possono causare sintomi diversi. I sintomi dell’aspergillosi broncopolmonare allergica (ABPA) sono simili ai sintomi dell’asma , tra cui:

  • Respiro sibilante
  • A corto di respiro.
  • Tosse.
  • Febbre (in rari casi)

I sintomi della sinusite allergica da Aspergillus includono:

  • Robustezza.
  • Rinorrea.
  • Mal di testa.
  • Ridotta capacità di annusare.

L’aspergillosi invasiva di solito si verifica in persone che sono già malate a causa di altre condizioni mediche, quindi può essere difficile sapere quali sintomi sono correlati a un’infezione da Aspergillus.

Tuttavia, i sintomi di aspergillosi invasiva nei polmoni, aspergilloma (palla fungina) e aspergillosi polmonare cronica includono:

  • Febbre.
  • Dolore al petto.
  • Tosse.
  • Tossendo sangue
  • A corto di respiro.

Altri sintomi possono verificarsi se l’infezione si diffonde dai polmoni ad altre parti del corpo.

Contatta il tuo medico se hai sintomi che ritieni siano correlati a qualsiasi forma di aspergillosi.

Oltre ai sintomi, una scansione a raggi X o tomografia computerizzata (TC) dell’area infetta fornisce indizi per fare la diagnosi.

Quando possibile, un medico invia un campione di materiale infetto a un laboratorio per confermare l’identificazione del fungo.

Diagnosi

Alla radiografia del torace e alla tomografia computerizzata, l’aspergillosi polmonare si manifesta classicamente come un segno di alone e successivamente come un segno di mezzaluna.

Nei pazienti ematologici con aspergillosi invasiva, il test del galattomannano può effettuare la diagnosi in modo non invasivo.

Test falsi positivi per Aspergillus galactomannan sono stati trovati in pazienti in trattamento per via endovenosa con alcuni antibiotici o liquidi contenenti gluconato o acido citrico, come alcune piastrine trasfusionali, nutrizione parenterale o PlasmaLyte.

In microscopia, le specie Aspergillus sono dimostrate in modo affidabile da macchie d’argento, ad esempio, colorazione di Gridley o argento metenammina Gomori. Questi conferiscono alle pareti dei funghi un colore grigio-nero.

Le ife delle specie Aspergillus hanno un diametro compreso tra 2,5 μm e 4,5 μm. Hanno ife settate, ma queste non sono sempre evidenti, e in questi casi possono essere confuse con Zygomycota.

Gli Aspergillus ife tendono ad avere una ramificazione dicotomica progressiva e principalmente ad angoli acuti di circa 45 °.

Trattamento per l’aspergillosi

Gli attuali trattamenti medici per l’aspergillosi invasiva aggressiva includono voriconazolo e amfotericina B liposomiale in combinazione con il debridement chirurgico.

Per i riscontri di aspergillosi broncopolmonare allergica meno aggressiva, si suggerisce l’uso di steroidi orali per un periodo prolungato, preferibilmente per 6-9 mesi nell’aspergillosi allergica dei polmoni.

L’ itraconazolo viene somministrato con steroidi, in quanto si ritiene abbia un effetto di “risparmio di steroidi” che rende gli steroidi più efficaci, consentendo dosi inferiori.

Altri farmaci, come amfotericina B, caspofungin (solo in terapia di combinazione), flucitosina (solo in terapia di combinazione) o itraconazolo sono usati per trattare questa infezione fungina.

Prevenzione

La prevenzione dell’aspergillosi comporta la riduzione dell’esposizione alla muffa attraverso il controllo delle infezioni ambientali. La profilassi antifungina può essere somministrata a pazienti ad alto rischio.

Il posaconazolo viene spesso somministrato come profilassi in pazienti gravemente immunosoppressi .

È difficile evitare di respirare le spore di Aspergillus perché il fungo è comune nell’ambiente. Per le persone con un sistema immunitario indebolito, potrebbero esserci alcuni modi per ridurre le possibilità di sviluppare una grave infezione da Aspergillus.

Proteggiti dall’ambiente

È importante notare che sebbene queste azioni siano raccomandate, non hanno dimostrato di prevenire l’aspergillosi.

Cerca di evitare aree polverose come cantieri o scavi. Se non puoi evitare queste aree, indossa un respiratore N95 (un tipo di maschera) mentre sei lì.

Evita attività che implicano uno stretto contatto con il suolo o la polvere, come il lavoro in giardino o il giardinaggio.

Indossa scarpe, pantaloni lunghi e una maglietta a maniche lunghe quando svolgi attività all’aperto come giardinaggio, lavori in giardino o visita aree boschive. Indossare guanti quando si maneggiano materiali come sporco, muschio o letame.

Per ridurre le possibilità di sviluppare un’infezione della pelle, pulire bene le ferite della pelle con acqua e sapone, soprattutto se sono state esposte a terra o polvere.

Farmaci antifungini

Se sei ad alto rischio di sviluppare aspergillosi invasiva (ad esempio, se hai subito un trapianto di organi o un trapianto di cellule staminali), il tuo medico può prescrivere farmaci per prevenire l’aspergillosi.

Gli scienziati stanno ancora imparando quali pazienti trapiantati sono a maggior rischio e come prevenire al meglio le infezioni da lieviti.

Test di infezione precoce

Alcuni pazienti ad alto rischio possono trarre beneficio dagli esami del sangue per rilevare l’aspergillosi invasiva. Parla con il tuo medico per determinare se questo tipo di esame è giusto per te.

Infezioni da aspergillosi negli animali

Sebbene relativamente rara negli esseri umani, l’aspergillosi è un’infezione comune e pericolosa negli uccelli, in particolare nei pappagalli domestici. I germani reali e altre anatre sono particolarmente sensibili, poiché spesso si rivolgono a fonti di cibo povere in caso di maltempo.

I rapaci in cattività, come i falchi, sono suscettibili a questa malattia se tenuti in cattive condizioni e soprattutto se vengono nutriti con piccioni, spesso portatori di “asper”. Può essere acuto nei pulcini, ma cronico negli uccelli maturi.

L’aspergillosi è stata responsabile di numerose morti rapide tra gli uccelli acquatici. Dall’8 al 14 dicembre 2006, più di 2.000 anatre selvatiche sono morte a Burley, nella zona dell’Idaho degli Stati Uniti, una comunità agricola a circa 150 miglia a sud-est di Boise.

La fonte sospetta è il grano di scarto ammuffito proveniente dai terreni agricoli e dalle aree di alimentazione della zona. Un’epidemia di aspergillosi simile causata da grano ammuffito ha ucciso 500 anatre selvatiche in Iowa, USA, nel 2005.

Sebbene non vi sia alcuna connessione tra l’aspergillosi e il ceppo H5N1 dell’influenza aviaria (comunemente chiamata “influenza aviaria”), le morti rapide causate dall’aspergillosi possono portare a timori di focolai di influenza aviaria. L’analisi di laboratorio è l’unico modo per distinguere l’influenza aviaria dall’aspergillosi.

Nei cani, l’aspergillosi è una malattia rara che colpisce solo le vie nasali (aspergillosi nasale). Questo è molto più comune nelle razze dolicocefaliche.

Può anche diffondersi al resto del corpo; Questa è chiamata aspergillosi disseminata ed è rara, di solito colpisce le persone con disturbi immunitari sottostanti.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *