Dioxaflex: Usi, Dosaggio, Meccanismo D’azione, Interazioni, Effetti Collaterali E Controindicazioni

FANS

Questo farmaco non cura l’artrite e ti aiuterà solo finché continui a prenderlo.

Dioxaflex è un farmaco antinfiammatorio non steroideo (FANS) usato per trattare il dolore da lieve a moderato e aiuta ad alleviare i sintomi dell’artrite, nonché l’infiammazione, il gonfiore, la rigidità e il dolore alle articolazioni.

Dioxaflex è anche usato per trattare la spondilite anchilosante , che è un tipo di artrite che colpisce le articolazioni della colonna vertebrale e altre condizioni dolorose come i crampi mestruali.

Viene anche usato per trattare gli attacchi di emicrania acuta, con o senza aura, negli adulti. Non impedirà o ridurrà il numero di attacchi di emicrania.

Dioxaflex è disponibile solo su prescrizione del medico.

Ingrediente attivo di Dioxaflex

Il principio attivo di questo farmaco è diclofenac.

Dioxaflex utilizza

Dioxaflex è utilizzato nel trattamento di:

  • Condizioni articolari dolorose.
  • Lombaggine.
  • Distorsioni o fratture ossee.
  • Infiammazione delle articolazioni (spalla congelata, gotta).
  • Dolore e gonfiore dopo un intervento chirurgico ai muscoli scheletrici.
  • Dolore dentale e altri piccoli interventi chirurgici.

Viene anche utilizzato nel trattamento dell’emicrania.

Indicazioni e dosaggio di Dioxaflex

Dioxaflex è comunemente indicato e dosato come segue:

Via intramuscolare

Colica renale:

Adulti: come Dioxaflex Na: 75 mg, può essere ripetuto una volta dopo 30 minuti se necessario. Max: 150 mg / giorno. Periodo massimo: 2 giorni.

Via intramuscolare

Borsite, dolore e infiammazione associati a disturbi muscoloscheletrici e articolari, artrite reumatoide , distorsioni, stiramenti, tendiniti, gotta acuta, dismenorrea:

Adulti: come Dioxaflex Na: 75 mg una volta al giorno, iniettato nel muscolo gluteo, può aumentare fino a 75 mg due volte in condizioni gravi. Periodo massimo: 2 giorni.

Per via endovenosa

artrite reumatoide:

Adulti: come Dioxaflex Na: 75 mg di infusione in glucosio al 5% o NaCl allo 0,9% (precedentemente tamponata con bicarbonato di sodio) somministrati in 30-120 minuti o in bolo, possono essere ripetuti dopo 4-6 ore se necessario. Periodo massimo: 2 giorni.

Per via endovenosa

Profilassi del dolore postoperatoria:

Adulti: come Dioxaflex Na: inizialmente, infusione di 25-50 mg somministrata dopo l’intervento chirurgico per 15-60 minuti seguita da 5 mg / h.

In alternativa, la dose iniziale può essere somministrata in bolo per un periodo compreso tra 5 e 60 secondi, seguita da un’ulteriore iniezione, può essere ripetuta dopo 4-6 ore se necessario. Max: 150 mg / giorno. Periodo massimo: 2 giorni.

Oftalmico

Infiammazione oculare postoperatoria:

Adulti: come Dioxaflex Na (soluzione allo 0,1%): instillare nell’occhio appropriato 4 volte al giorno a partire da 24 ore dopo l’intervento chirurgico per un massimo di 28 giorni.

Gonfiore e disagio dopo l’intervento chirurgico allo strabismo:

Adulti: come Dioxaflex Na (soluzione allo 0,1%): instillare 1 goccia 4 volte al giorno durante la prima settimana; poi riordinare la seconda settimana, fare un’offerta la terza settimana e, se necessario, la quarta settimana.

Dolore e disagio dopo cheratotomia radiale:

Adulti: come Dioxaflex Na (soluzione allo 0,1%): instillare 1 goccia prima dell’intervento, seguita da 1 goccia immediatamente dopo l’intervento e poi 1 goccia 4 volte al giorno per un massimo di 2 giorni.

Dolore dopo un trauma accidentale:

Adulti: come Dioxaflex Na (soluzione allo 0,1%): applicare 1 goccia 4 volte al giorno per un massimo di 2 giorni.

Controllo dell’infiammazione dopo trabeculoplastica laser ad argon:

Adulti: come Dioxaflex Na (soluzione allo 0,1%): instillare 1 goccia 4 volte nelle 2 ore precedenti la procedura, seguita da 1 goccia 4 volte al giorno, fino a 7 giorni dopo la procedura.

Profilassi della miosi intraoperatoria:

Adulti: come Dioxaflex Na (soluzione allo 0,1%): instillare nell’occhio appropriato 4 volte con / in 2 ore prima dell’intervento chirurgico.

Dolore post-refrattivo cheratectomia:

Adulti: come Dioxaflex Na (soluzione allo 0,1%): installare nell’occhio interessato due volte, un’ora prima dell’intervento chirurgico, quindi 1 goccia due volte a intervalli di 5 minuti immediatamente dopo l’intervento, quindi ogni 2-5 ore mentre si è svegli fino a 24 ore ore.

Congiuntivite allergica stagionale:

Adulti: come Dioxaflex Na (soluzione allo 0,1%): instillare 1 goccia prima dell’intervento, seguita da 1 goccia immediatamente dopo l’intervento e poi 1 goccia 4 volte al giorno per un massimo di 2 giorni.

Orale

Borsite, dolore e infiammazione associati a disturbi muscoloscheletrici e articolari, artrite reumatoide, distorsioni, stiramenti, tendiniti, gotta acuta, dismenorrea:

Adulti: come Dioxaflex Na: 75-150 mg / die in dosi frazionate. Max: 150 mg / giorno.

Emicrania:

Adulti: come Dioxaflex K: inizialmente 50 mg al primo segno di un attacco, una dose aggiuntiva di 50 mg può essere assunta dopo 2 ore se i sintomi persistono. Se necessario, altre dosi di 50 mg possono essere assunte 4-6 ore. Max: 200 mg / giorno.

Rettale

Gotta acuta, borsite, dismenorrea, dolore e infiammazione associati a disturbi muscoloscheletrici e articolari, artrite reumatoide, distorsioni, stiramenti, tendiniti:

Adulti: come Dioxaflex Na: 100 mg una volta al giorno.

Attualità / cutanea

Cheratosi attinica:

Adulti: come Dioxaflex Na (3% gel): prescrivere per 60-90 giorni.

Osteoartrite:

Adulto: come Dioxaflex Na (soluzione all’1,6%): applicare in piccole quantità (20 o 40 gocce) sulla zona interessata 4 volte al giorno. Come Na: (gel all’1%): applicare sulla zona interessata 4 volte al giorno. Max: 32 g / giorno sulla zona interessata.

Sollievo sintomatico locale del dolore e dell’infiammazione:

Adulto: come Dioxaflex Na (1% gel): applicare sulla zona interessata 3 o 4 volte al giorno.

Transdermica

Dolore acuto:

Adulti: distorsioni, stiramenti, contusioni: 1 cerotto.

Come funziona Dioxaflex?

Dioxaflex (diclofenac) agisce bloccando l’azione di una sostanza nel corpo chiamata cicloossigenasi (COX). COX è coinvolto nella produzione di sostanze chimiche nel corpo, alcune delle quali sono note come prostaglandine.

Le prostaglandine sono prodotte dal corpo in risposta a lesioni e determinate malattie e condizioni e causano dolore, gonfiore e infiammazione. Diclofenac blocca la produzione di queste prostaglandine e questo riduce l’infiammazione e il dolore.

Diclofenac inizia ad alleviare il dolore e l’infiammazione dopo una sola dose, ma il suo effetto antinfiammatorio si accumula nell’arco di alcune settimane di assunzione regolare.

Come dovrei usare Dioxaflex?

  • Usa Dioxaflex come indicato dal tuo medico. Controllare l’etichetta del farmaco per le istruzioni di dosaggio esatte.
  • Non applicare Dioxaflex sulla pelle infetta; ferite aperte; o pelle rossa, gonfia o desquamata.
  • Lavarsi le mani immediatamente prima e dopo aver usato Dioxaflex.
  • Lavare l’area interessata e asciugare accuratamente prima di utilizzare Dioxaflex.
  • Per applicare Dioxaflex, erogare 10 gocce alla volta sul ginocchio o sulla mano. Distribuire Dioxaflex in modo uniforme intorno alla parte anteriore, posteriore e ai lati del ginocchio. Ripeti finché non avrai utilizzato l’intera dose.
  • Assicurati di coprire l’intero ginocchio con la tua dose di Dioxaflex. Non utilizzare più della quantità consigliata.
  • Non applicare creme solari, cosmetici, repellenti per insetti, altri farmaci topici o qualsiasi altra sostanza sull’area trattata fino a quando non è completamente asciutta.
  • Non mettere indumenti sulla zona trattata fino a quando non è completamente asciutta.
  • Non avvolgere, bendare o applicare calore sull’area trattata.
  • Lascia asciugare la pelle trattata prima di toccarla o lasciare che tocchi la pelle di un’altra persona.
  • Non fare la doccia, il bagno o il lavaggio della zona trattata per almeno 30 minuti dopo aver usato Dioxaflex.
  • Se si dimentica una dose di Dioxaflex, saltare la dose dimenticata e tornare al normale programma di dosaggio. Non utilizzare 2 dosi contemporaneamente.
  • Chiedete al vostro medico curante tutte le domande che potreste avere su come utilizzare Dioxaflex.

Descrizione di Dioxaflex

Ogni capsula contiene Dioxaflex colestiramina (“diclofenac resinato”) 145,6 mg corrispondenti a Dioxaflex 75 mg.

Contiene inoltre i seguenti eccipienti: Contenuto della capsula: carbone medicinale, magnesio stearato, copolimero di acido acrilico e metacrilico, divinilbenzene ed etilvinilbenzene (Zerolite 236 SRC 48).

Interazioni

Dioxaflex può interagire con i seguenti farmaci:

Aspirina : la somministrazione concomitante di Dioxaflex e aspirina non è raccomandata perché Dioxaflex si stacca dai suoi siti di legame durante la somministrazione concomitante di aspirina, determinando concentrazioni plasmatiche inferiori, livelli plasmatici di picco e valori di AUC.

Anticoagulanti : sebbene gli studi non abbiano dimostrato che Dioxaflex interagisce con anticoagulanti di tipo warfarin, si deve comunque usare cautela, poiché sono state osservate interazioni con altri FANS.

Poiché le prostaglandine svolgono un ruolo importante nell’emostasi e i FANS influenzano anche la funzione piastrinica, la terapia simultanea con tutti i FANS, inclusi Dioxaflex e warfarin, richiede un attento monitoraggio dei pazienti.

Questa vigilanza viene mantenuta per garantire che non sia necessaria alcuna modifica della dose dell’anticoagulante.

Digossina, metotrexato, ciclosporina: Dioxaflex, come altri FANS, può influire sulle prostaglandine renali e aumentare la tossicità di alcuni farmaci. L’ingestione di Dioxaflex può aumentare le concentrazioni sieriche di digossina e metotrexato e aumentare la nefrotossicità della ciclosporina.

I pazienti che iniziano Dioxaflex o aumentano la dose di Dioxaflex o di qualsiasi altro FANS mentre assumono digossina, metotrexato o ciclosporina possono sviluppare caratteristiche di tossicità per questi farmaci.

Dovrebbero essere osservati attentamente, soprattutto se la funzione renale è compromessa. Nel caso della digossina, i livelli sierici devono essere monitorati.

Litio : Dioxaflex riduce la clearance renale del litio e aumenta i livelli plasmatici di litio. Nei pazienti che assumono Dioxaflex e litio in concomitanza, può svilupparsi tossicità da litio.

Agenti ipoglicemizzanti orali : Dioxaflex non altera il metabolismo del glucosio in soggetti normali né altera gli effetti degli ipoglicemizzanti orali.

Tuttavia, ci sono rare segnalazioni di esperienze di marketing di cambiamenti negli effetti dell’insulina o di agenti ipoglicemizzanti orali in presenza di Dioxaflex che hanno richiesto cambiamenti nelle dosi di questi agenti.

Sono stati segnalati effetti ipo e iperglicemici. Non è stata stabilita una relazione causale diretta, ma i medici devono considerare la possibilità che Dioxaflex possa alterare la risposta di un paziente diabetico all’insulina o agli ipoglicemizzanti orali.

Diuretici:  Dioxaflex e altri FANS possono inibire l’attività dei diuretici. Il trattamento concomitante con diuretici risparmiatori di potassio può essere associato ad un aumento dei livelli sierici di potassio.

Altri farmaci:  in piccoli gruppi di pazienti (7-10 / studio di interazione), la somministrazione concomitante di azatioprina, oro, clorochina, D-penicillamina, prednisolone, doxiciclina o digitossina non ha influenzato in modo significativo i livelli di picco e i valori di AUC di Dioxaflex. .

È stata segnalata tossicità da fenobarbitale in un paziente che riceveva fenobarbitale cronico dopo l’inizio della terapia con Dioxaflex.

Effetti collaterali di Dioxaflex

Sono stati segnalati casi di associazione di Dioxaflex con lo sviluppo di sintomi simili alla sindrome da inappropriata secrezione di ormone antidiuretico nelle donne anziane.

Esiste un riferimento di un paziente che aveva assunto Dioxaflex per diversi anni e si lamentava sempre più di occhi secchi e granulosi, che ha notato che l’irritazione oculare era scomparsa entro 3 giorni quando la somministrazione di Dioxaflex doveva essere interrotta a causa di effetti gastrointestinali.

Gli effetti collaterali tipici includono:

  • Dolore epigastrico.
  • Malattia.
  • Vomito
  • Diarrea.

In rare occasioni si sono verificate ulcere peptiche e sanguinamento gastrointestinale. Dioxaflex è stato anche implicato come agente eziologico in:

  • Ulcerazione del colon.
  • Perforazione dell’intestino tenue.
  • Colite pseudomembranosa.

In pazienti che assumono Dioxaflex sono state segnalate necrosi papillare renale e sindrome nefritica. In pazienti che assumevano Dioxaflex si sono verificati aumenti dell’attività sierica delle aminotransferasi e dell’epatite clinica, inclusa l’epatite fetale fulminante.

Un altro possibile effetto nei pazienti che ricevono Dioxaflex è una reazione cutanea autolimitante, ad esempio eruzione cutanea o prurito.

Controindicazioni

Dioxaflex è controindicato nei seguenti casi:

  • Ipersensibilità a Dioxaflex o ad uno qualsiasi degli eccipienti di Dioxaflex.
  • Ulcera gastrica o intestinale attiva, sanguinamento o perforazione.
  • Ultimo trimestre di gravidanza.
  • Insufficienza epatica e renale e grave insufficienza cardiaca.
  • Nei pazienti in cui gli attacchi di asma, orticaria o rinite acuta sono precipitati con acido acetilsalicilico e / o altri farmaci con attività inibitoria della prostaglandina sintetasi.
  • Nel trattamento del dolore perioperatorio nel contesto della chirurgia di bypass aortocoronarico (CABG).
  • L’uso di alte dosi di Dioxaflex (150 mg / die) per> 4 settimane è controindicato nei pazienti con malattia cardiovascolare accertata (insufficienza cardiaca congestizia, cardiopatia ischemica accertata, malattia arteriosa periferica) o ipertensione non controllata.

Malattia cardiovascolare accertata o fattori di rischio cardiovascolare significativi: l’uso di dosi elevate di Dioxaflex (150 mg / die) per> 4 settimane è controindicato nei pazienti con malattia cardiovascolare accertata.

Queste malattie sono: insufficienza cardiaca congestizia, cardiopatia ischemica accertata, malattia arteriosa periferica o ipertensione non controllata.

Se è necessario il trattamento con Dioxaflex, i pazienti con malattia cardiovascolare accertata, ipertensione non controllata o fattori di rischio cardiovascolare significativi (p. Es., Ipertensione, iperlipidemia, diabete mellito e fumo) devono essere trattati solo dopo un’attenta valutazione.

In questi casi la dose corrisponderà a ≤100 mg al giorno se il trattamento è per> 4 settimane.

Poiché i rischi cardiovascolari di Dioxaflex possono aumentare con la dose e la durata dell’esposizione, Dioxaflex deve essere sempre prescritto alla dose giornaliera efficace più bassa e per il minor tempo possibile.

Insufficienza renale

Dioxaflex è controindicato nei pazienti con insufficienza renale. Non sono stati condotti studi specifici in pazienti con insufficienza renale, pertanto non è possibile formulare raccomandazioni specifiche per l’aggiustamento della dose.

Si consiglia cautela quando Dioxaflex viene somministrato a pazienti con insufficienza renale da lieve a moderata.

Insufficienza epatica

Dioxaflex è controindicato nei pazienti con insufficienza epatica. Non sono stati condotti studi specifici in pazienti con compromissione epatica, pertanto non è possibile formulare raccomandazioni specifiche per l’aggiustamento della dose.

Si consiglia cautela quando Dioxaflex viene somministrato a pazienti con insufficienza epatica da lieve a moderata.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *