Monociti Bassi: Cause, Segni, Sintomi E Trattamento Per Aumentare I Livelli Di Questi Globuli

quali sono le cause dei monociti bassi

Sono uno dei diversi tipi di globuli bianchi che aiutano a combattere le infezioni.

I monociti sono prodotti nel midollo osseo, un tessuto spugnoso che è presente nella cavità dell’osso.

I monociti insieme ad altri tipi di globuli bianchi fanno parte del sistema immunitario umano. Difendono il corpo da batteri e virus, aiutano a rimuovere i tessuti morti e attaccano anche le cellule tumorali.

I monociti possono essere facilmente identificati al microscopio con i loro caratteristici nuclei a forma di rene.

Una volta formati nel midollo osseo, i monociti viaggiano nel flusso sanguigno dove rimangono per alcune ore e migrano verso diversi tessuti del corpo come milza, polmoni e fegato, dove maturano.

Del numero totale di leucociti che circolano nel sangue di un individuo sano, solo l’1-10 percento sono monociti, il resto sono altri tipi di globuli bianchi.

Le persone che soffrono di un basso numero di monociti sono a maggior rischio di infezione batterica, in particolare in relazione al tratto urinario e gastrointestinale.

Un semplice esame emocromocitometrico completo aiuta a determinare la conta dei monociti.

Cause di basso numero di monociti

La monocitopenia o la bassa conta dei monociti è dovuta a molti fattori. Esistono diverse condizioni mediche che possono portare a una riduzione del numero di monociti, alcune delle quali sono menzionate di seguito:

Carenza di vitamina B12 : questa vitamina è essenziale per la produzione sufficiente di globuli bianchi che include anche i monociti. Un basso numero di monociti in assenza di infezioni suggerisce una carenza di vitamina B12.

AIDS / HIV: il sistema immunitario è indebolito con l’AIDS e l’infezione da HIV. Le persone con questa malattia hanno spesso anomalie nel midollo osseo. Ciò può causare la soppressione della produzione di monociti nel midollo.

Anemia aplastica : è un tipo di anemia in cui il midollo osseo è danneggiato. Di conseguenza, si verifica l’arresto di vari tipi di globuli, compresi i globuli bianchi.

Radiazioni, chemioterapia, esposizione a sostanze chimiche tossiche, alcuni farmaci, infezioni virali come citomegalovirus, virus EB, possono scatenare l’anemia aplastica.

Lupus: è una malattia autoimmune in cui il midollo osseo può essere soppresso. La produzione di monociti può essere influenzata da questa malattia.

Herpes del tratto genitale: è un’infezione causata dal papillomavirus umano. In questa condizione, la conta dei monociti risulta essere bassa.

Tubercolosi: questa infezione batterica che colpisce prevalentemente i polmoni e il tratto gastrointestinale può influenzare il midollo osseo e influenzarne la funzione. Pertanto, può portare a un basso numero di monociti.

Segni e sintomi di un basso numero di monociti

Il basso numero di monociti non produce alcun sintomo. Tuttavia, la persona può avere sintomi di una malattia sottostante che può ridurre il numero di monociti nel corpo. Alcuni dei sintomi comuni riscontrati quando c’è un basso numero di monociti sono i seguenti:

  • Affaticamento – I pazienti che hanno un basso numero di monociti spesso si stancano e si affaticano. Questo può influire sulla tua attività quotidiana.
  • Infezioni frequenti: diversi agenti patogeni possono facilmente invadere i tessuti e le cellule quando si verifica una diminuzione della conta dei monociti. Ciò porterà a frequenti infezioni come tosse e raffreddore, mal di gola, ecc.
  • Mancanza di respiro: è spesso possibile trovare un basso numero di monociti quando il numero di globuli rossi è basso. Quando il livello dei globuli rossi è basso, la capacità di trasporto dell’ossigeno è ridotta, il che può causare dispnea.

Qual è il trattamento per aumentare il numero di monociti?

Diversi fattori devono essere considerati per il trattamento dei monociti bassi. Dipende anche dal fattore sottostante responsabile della causa della monocitopenia.

Viene presa in considerazione anche la gravità della monocitospenia, nonché i sintomi delle infezioni. L’obiettivo è aumentare la produzione di leucociti che diminuisce.

L’infezione viene solitamente trattata con antibiotici. In alcuni casi, viene somministrato il fattore di crescita WBC. I corticosteroidi sono spesso usati per aumentare il livello di WBC in alcuni casi.

Oltre a diversi tipi di farmaci, si consiglia al paziente anche di seguire una dieta nutriente e prevenire la diffusione dell’infezione.

Alcune precauzioni comuni sono sempre utili, come indossare maschere per il viso, lavarsi le mani prima di mangiare, evitare di andare in massa. Questo aiuta a ridurre il rischio di infezione nei pazienti che hanno un basso numero di monociti.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *