Papilledema: Cause, Sintomi, Diagnosi, Trattamento E Complicanze

papilledema acuto

Spesso è un segnale di avvertimento di una grave condizione medica che richiede attenzione. Ma a volte la pressione e il gonfiore non possono essere ricondotti a un problema specifico.

Il papilledema è il gonfiore del disco ottico, il punto in cui il nervo che va al cervello si collega all’interno dell’occhio. Questo gonfiore è una reazione a un accumulo di pressione dentro o intorno al cervello.

Il papilledema è una condizione dell’occhio che si verifica quando la pressione nel cervello fa gonfiare il nervo ottico.

Il papilledema può avere diverse cause. Un lieve caso di papilledema con sintomi che non interrompono la tua vita non è nulla di cui preoccuparsi. Ma il papilledema può essere un segno di una condizione sottostante o di una lesione che deve essere trattata il prima possibile.

Se non trattato, il papilledema può portare alla perdita della vista. Ciò è particolarmente vero se noti sintomi dopo un grave trauma cranico.

Cause di papilledema

La rete di nervi, sangue e fluidi del tuo cervello si adatta perfettamente al tuo cranio. Poiché c’è una quantità di spazio limitata, quando i tessuti si gonfiano, qualcosa cresce o c’è più fluido del normale, la pressione interna aumenta e, a sua volta, può causare papilledema.

Il fluido che bagna il cervello e il midollo spinale è noto come liquido cerebrospinale o CSF. Il gonfiore del nervo ottico può verificarsi quando il liquido cerebrospinale si raccoglie dove il nervo ottico e la vena retinica centrale viaggiano tra il cervello e il nervo oculare.

Questa zona è conosciuta come lo spazio subaracnoideo. Quando la pressione spinge il nervo e la vena, il sangue e il fluido non possono lasciare l’occhio a una velocità normale, causando papilledema. Ciò può accadere a causa di:

  • Una ferita alla testa.
  • Un tumore al cervello o al midollo spinale.
  • Infiammazione del cervello o di uno qualsiasi dei suoi rivestimenti, come la meningite.
  • Pressione sanguigna estremamente alta
  • Emorragia cerebrale
  • Un coagulo di sangue o un problema all’interno di alcune vene.
  • Pus che viene raccolto da un’infezione cerebrale.
  • Problemi con il flusso o la quantità di fluido che scorre attraverso il cervello e il midollo spinale.

A volte la pressione cerebrale aumenta senza una ragione apparente. Questo è noto come ipertensione intracranica idiopatica, che è più probabile che si verifichi se sei obeso.

Puoi anche avere papilledema come effetto collaterale dell’assunzione o dell’interruzione di alcuni farmaci, tra cui:

  • Corticosteroidi
  • Isotretinoina.
  • Litio.
  • Tetraciclina.

Quando non c’è una ragione apparente per l’alta pressione all’interno del cranio, la condizione è chiamata ipertensione intracranica idiopatica (HI).

Succede a 1 persona su 100.000, ma è 20 volte più probabile tra le donne obese in età fertile. Con l’aumento dei tassi di obesità, aumenta anche il tasso di HI.

Inoltre, guadagnare improvvisamente dal 5% al ​​15% in più del tuo peso corporeo aumenta le tue probabilità, indipendentemente dal tuo peso iniziale.

Il legame esatto con il sovrappeso non è chiaro. Il grasso della pancia può esercitare pressione sul petto e avviare una reazione a catena nel cervello.

Sintomi

Potresti non avere alcun sintomo nella fase iniziale del papilledema. Il medico può scoprire quando vede gonfiore del disco ottico durante un esame oculistico di routine.

Man mano che progredisce, probabilmente avrai problemi di vista, di solito in entrambi gli occhi. È comune avere una visione offuscata o doppia e perdere la vista per pochi secondi alla volta. Altri sintomi sono mal di testa, nausea e vomito.

Con HI, alcuni di questi sintomi sono più evidenti. Potresti avere mal di testa ogni giorno e sentirlo su entrambi i lati della testa. I mal di testa potrebbero non essere sempre della stessa intensità, ma peggiorano man mano che continui a contrarli. Potresti sentire un martellante nella tua testa.

Il papilledema non trattato può causare gravi problemi agli occhi, a cominciare dalla perdita della visione periferica o laterale. Nelle fasi successive, la tua vista potrebbe diventare completamente sfocata. Alcune persone diventano cieche da uno o entrambi gli occhi.

I primi sintomi più comuni di papilledema sono brevi cambiamenti nella tua visione. All’inizio questi cambiamenti sono appena percettibili, con immagini sfocate, visione doppia, lampi o perdita della vista che dura pochi secondi.

Se la pressione dal cervello continua, questi cambiamenti possono durare minuti o più. In alcuni casi, possono diventare permanenti. Il gonfiore del cervello causato dalla papilledema innesca altri sintomi che lo distinguono da altre condizioni oculari, tra cui:

  • Sensazione di nausea
  • Vomitò.
  • Avere mal di testa anormali.
  • Suono o altri rumori nelle orecchie (tinnito).

Diagnosi di papilledema

Il medico eseguirà prima un esame fisico completo per monitorare la tua salute generale e controllare eventuali altri sintomi. Il tuo medico probabilmente esaminerà il tuo campo visivo muovendo le mani avanti e indietro oltre gli occhi per vedere dove sono i tuoi punti ciechi.

Gli oculisti usano uno strumento chiamato oftalmoscopio per guardare ciascuno dei loro occhi nel nervo ottico attraverso la sua pupilla, l’apertura nella parte anteriore dell’occhio. Il tuo medico può diagnosticare un caso di papilledema.

Se il disco ottico, che si trova all’estremità del nervo ottico, appare anormalmente sfocato o troppo alto. Il medico potrebbe anche vedere macchie di sangue nei tuoi occhi se soffri di questa condizione e diagnosticare il papilledema.

Se il medico ritiene che una condizione del cervello stia causando papilledema, eseguirà ulteriori test come una risonanza magnetica o una TC della testa per verificare la presenza di tumori o altre anomalie nel cervello e nel cranio.

Può fornire maggiori dettagli e possibilmente mostrare cosa sta causando la pressione nel tuo cervello. Successivamente, le immagini MRI possono misurare l’efficacia del trattamento.

Il medico potrebbe prescriverti una puntura lombare, nota anche come puntura lombare. Questo test misura la pressione del liquido cerebrospinale che scorre attraverso il cervello e il midollo spinale.

Ulteriori test su un campione di questo fluido possono aiutare a diagnosticare un’infezione o un tumore. Il medico può prelevare un campione di tessuto (biopsia) dal tumore per cercare cellule tumorali o drenare parte del liquido cerebrospinale per cercare anomalie.

Trattamento papilledema

Se i test rivelano un problema medico, trattarlo dovrebbe anche curare il papilledema. Ad esempio, potresti aver bisogno di antibiotici per un’infezione cerebrale, un intervento chirurgico per drenare un ascesso o rimuovere un tumore o farmaci per sciogliere un coagulo di sangue.

Il medico può modificare un farmaco problematico.

Altrimenti, i sintomi probabilmente guideranno il trattamento. Con lieve papilledema e nessun sintomo, il medico potrebbe semplicemente continuare a controllarti e testare regolarmente il prima possibile per eventuali problemi di vista.

Per una lieve perdita della vista, il trattamento consiste solitamente nel perdere peso e assumere un diuretico chiamato acetazolamide. Questo medicinale aiuta a ridurre la pressione all’interno della testa diminuendo la quantità di fluido nel corpo e la quantità di fluido prodotta dal cervello.

Quando si è in sovrappeso, perdere solo il 5-10% del peso corporeo può migliorare i sintomi e talvolta anche curare il papilledema. Se hai difficoltà, chiedi al tuo medico se potresti essere un candidato per un intervento chirurgico per la perdita di peso.

Puoi prendere un analgesico per il tuo mal di testa. Il topiramato (Topamax), usato per l’emicrania e gli attacchi, aiuta anche alcune persone a perdere peso e abbassa la pressione all’interno del cranio.

La rimozione di un po ‘di liquido spinale spesso allevia pressione e sintomi. A volte solo il fluido necessario per i test è sufficiente per fare la differenza. Oppure il medico potrebbe voler fare regolari prelievi spinali per ridurre la pressione.

Se la tua vista peggiora nonostante tutti questi sforzi, esistono diversi tipi di chirurgia cerebrale per alleviare la pressione e proteggere il nervo ottico. A meno che il medico non trovi una causa specifica e la tratti con successo, il papilledema potrebbe ripresentarsi.

Il medico può eseguire una puntura lombare, chiamata anche puntura lombare, per drenare i liquidi in eccesso dal cervello e ridurre il gonfiore. Il medico può anche prescriverti l’acetazolamide (Diamox) per mantenere la pressione nel sistema nervoso a un livello normale.

Se il sovrappeso o l’obesità causano papilledema, il medico può raccomandare un programma di dimagrimento e un diuretico, che può aiutare a ridurre la pressione all’interno della testa.

Il medico può prescrivere farmaci per ridurre il gonfiore. I corticosteroidi, come il prednisone (Deltasone), il desametasone (Ozurdex) e l’ idrocortisone (Cortef), possono essere utilizzati per mantenere il gonfiore nel cervello. Questi farmaci possono essere iniettati o assunti per via orale.

Se la pressione alta sta causando papilledema, il medico può prescriverle un medicinale per tenere sotto controllo la pressione sanguigna. I farmaci comuni per l’ipertensione includono:

Diuretici : bumetanide (Bumex) e clorotiazide (Diuril).

Beta bloccanti : atenololo (Tenormin) ed esmilol (Brevibloc).

ACE inibitori : captopril e moexipril.

Se hai un tumore al cervello, il medico può raccomandare un intervento chirurgico per rimuovere una parte o tutto il tumore, soprattutto se il tumore è canceroso. Le radiazioni o la chemioterapia possono anche aiutare a rendere il tumore più piccolo e ridurre il gonfiore.

Se è un’infezione la causa del papilledema, il medico può prescriverle degli antibiotici. I farmaci per l’infezione differiscono a seconda del tipo di batterio che causa l’infezione.

Se hai un ascesso, il medico può utilizzare una combinazione di antibiotici e drenaggio per trattare una possibile infezione, nonché per rimuovere il pus o il liquido infetto dal cervello.

Se hai appena subito un grave trauma cranico, il medico cercherà di ridurre la pressione e il gonfiore alla testa. Ciò può comportare il drenaggio del liquido cerebrospinale dalla testa e la rimozione di un piccolo pezzo del cranio per alleviare la pressione.

Ci sono possibili complicazioni?

Il papilledema può causare cecità se la pressione continua a lungo senza trattamento, anche se non c’è una condizione sottostante. Altre complicazioni del papilledema non trattato correlate alle condizioni che possono causarlo includono:

  • Danno cerebrale.
  • Colpi
  • Convulsioni
  • Mal di testa costanti
  • Morte.

Il papilledema di solito non è un problema in sé. Di solito può essere trattato drenando il liquido extra spinale, che riduce il gonfiore. I sintomi scompaiono in poche settimane.

Gonfiore o lesioni al cervello possono essere gravi e pericolose per la vita. Se il papilledema è causato da una condizione sottostante, ottenere subito un trattamento per prevenire complicazioni a lungo termine.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *