Mal Di Schiena: I Migliori Consigli Per Combattere Il Mal Di Schiena In Modo Naturale

aiuto per il mal di schiena quando si tossisce

Fino al 90% degli episodi di questi disturbi si risolvono in 6 settimane, sia a seguito di un infortunio che a causa di un problema strutturale o nervoso.

Ovviamente, sapere questo fatto rende l’infelicità un po ‘più sopportabile, quindi prova strategie per prolungare la pazienza e alleviare il tuo dolore.

Il mal di schiena è spesso il risultato di una cattiva postura seduta o in piedi o è dovuto a traumi minori dovuti allo sport o all’esercizio fisico.

Il dolore è spesso caratterizzato da dolore e dolore al tatto, che di solito indicano uno stiramento muscolare. Gli strappi muscolari spesso rispondono bene al riposo o ad altri trattamenti domiciliari e si risolvono entro pochi giorni.

Se la parte superiore della schiena presenta un dolore acuto e / o bruciore che persiste per più di una settimana di auto-trattamento, si consiglia di consultare un operatore sanitario.

Il sollievo dal dolore alla schiena cronico può presentarsi in molte forme e non sempre richiede una prescrizione. I farmaci convenzionali e le cure mediche possono talvolta essere aumentati con alcune semplici misure.

Per molte persone non esiste una cura singola o certa per il mal di schiena; spesso è necessario un processo di tentativi ed errori per trovare ciò che funziona meglio per te.

Gli approcci medici tradizionali si concentreranno generalmente sull’affrontare i problemi anatomici nella parte bassa della schiena, ma per molte persone un approccio più sfaccettato farà un lavoro migliore nel tenere a bada il dolore.

Passa dal caldo al freddo

Tira fuori quella busta di piselli surgelati (o un impacco di ghiaccio, se vuoi avere fantasia) per le prime 48 ore dopo che il dolore si è manifestato e mettila in uso per 20 minuti a sessione, diverse sessioni al giorno.

Dopo che quei due giorni sono passati, cambia a intervalli di 20 minuti con una piastra elettrica. Il raffreddamento localizzato chiude i capillari e riduce il flusso sanguigno nell’area, aiutando ad alleviare il gonfiore. Il calore scioglie i muscoli tesi e aumenta la circolazione, portando ossigeno extra in soccorso.

Invia agli aghi

Prova l’ agopuntura , comporta l’inserimento di aghi molto sottili in punti energetici specifici all’interno della pelle per ridurre il dolore e l’infiammazione.

L’agopuntura per il mal di schiena può essere efficace, soprattutto se viene eseguita quando compaiono i primi sintomi.

Basato sui principi della medicina tradizionale cinese, l’agopuntura funziona rilasciando una varietà di sostanze tra cui endorfine e serotonina, che agiscono per ridurre il dolore.

Si afferma anche che l’agopuntura stimoli il flusso di energia, noto come chi. L’agopuntura è praticata da una varietà di professionisti sanitari, inclusi alcuni medici, chiropratici, naturopati, fisioterapisti e massaggiatori.

L’agopuntura può fornire ancora più sollievo degli antidolorifici, questa medicina cinese ha migliorato i sintomi della lombalgia meglio dei trattamenti fittizi e, sì, in alcuni casi, i farmaci antinfiammatori non steroidei.

Gli aghi sembrano cambiare il modo in cui reagiscono i nervi e possono ridurre l’infiammazione intorno alle articolazioni (che è solo uno dei vantaggi della terapia).

Fai un bagno di sale Epsom

Immergere la schiena in un caldo bagno di sale Epsom può ridurre significativamente il dolore e il gonfiore, soprattutto se il dolore è causato dalla tensione muscolare. Il magnesio nel sale aiuta i muscoli a rilassarsi.

Non surriscaldare l’acqua (per evitare scottature) e non immergerti nella vasca da bagno per più di 30 minuti, poiché l’acqua salata attirerà liquidi dal tuo corpo e inizierà a disidratarti.

Se il gonfiore è un problema particolare nella parte superiore della schiena, segui il bagno di sale caldo con la terapia del freddo finché la schiena non si sente intorpidita (circa 15 minuti circa).

Cerca di allungare delicatamente la parte superiore della schiena

Allungare l’area interessata della schiena può invertire la condizione, soprattutto se affronti il ​​problema durante le sue fasi iniziali. Usa movimenti lenti e costanti e respira profondamente durante gli allungamenti.

In generale, tieni gli allungamenti per circa 30 secondi e ripeti da tre a cinque volte al giorno. Inginocchiarsi su una superficie imbottita con i glutei appoggiati sulla pianta dei piedi.

Crema alla capsaicina : la crema alla capsaicina (derivata da peperoncino / pepe di Caienna) può essere applicata sulla pelle per ridurre temporaneamente le sostanze chimiche che contribuiscono all’infiammazione e al dolore.

Una dieta antinfiammatoria ricca di collagene

Se vuoi migliorare la salute generale delle articolazioni e dei muscoli, mantenere un peso corporeo sano, ridurre l’infiammazione e prevenire il ritorno del mal di schiena in futuro, seguire una dieta sana e curativa è la chiave.

Inizia ad adattare la tua dieta mangiando più dei seguenti cibi non trasformati, antietà e antinfiammatori per alleviare la lombalgia:

Alimenti ricchi di fibre: una dieta ricca di fibre può aiutarti a perdere peso e superare problemi come l’ ipertensione , inoltre è benefica per la salute dell’intestino e la digestione.

La stitichezza può peggiorare il mal di schiena, quindi mangia molta frutta e verdura, che sono naturalmente ricche di fibre e altri nutrienti.

Acqua – Rimani idratato per prevenire gli spasmi muscolari, controllare la pressione sanguigna e migliorare la digestione.

Alimenti ricchi di potassio: il potassio riduce il gonfiore ed è un elettrolita importante per le funzioni muscolari e nervose.

Alimenti proteici puliti e magri : scegli pollo e tacchino allevati al pascolo o carni magre nutrite con erba per fornire al tuo corpo le proteine ​​necessarie per mantenere la salute dei muscoli e delle ossa.

Altre buone fonti di proteine ​​includono uova senza gabbia, pesce, brodo di ossa o altre polveri proteiche grezze, fagioli e legumi.

Per evitare un aumento di peso indesiderato, il consumo di ingredienti infiammatori o complicazioni dovute a carenze nutrizionali, ridurre o eliminare i seguenti alimenti:

Zuccheri aggiunti, bevande o snack zuccherati, oli vegetali raffinati, prodotti a base di cereali raffinati, troppo alcol e prodotti a base di tabacco (il fumo influisce sul flusso sanguigno e aumenta la privazione di nutrienti ai tessuti spinali).

Bromelina : tre o quattro volte al giorno, prendi 500 milligrammi di bromelina. Derivato dall’ananas, questo enzima favorisce la circolazione, riduce il gonfiore e aiuta il corpo a riassorbire i sottoprodotti dell’infiammazione.

Aspetta almeno un’ora dopo ogni pasto prima di prendere la bromelina, altrimenti agirà principalmente sull’intestino piuttosto che sui muscoli.

Valeriana – Prova a prendere una capsula di valeriana da 250 milligrammi quattro volte al giorno. Alcuni scienziati affermano che il principio attivo di questa erba interagisce con i recettori nel cervello per causare un effetto sedativo.

Sebbene i sedativi siano generalmente sconsigliati, la valeriana è molto più mite di qualsiasi prodotto farmaceutico.

La valeriana può anche essere trasformata in un tè, ma il profumo è così forte, simile alle calze da ginnastica in eccesso, che le capsule sono altamente preferibili.

Vitamina D

La vitamina D è vitale per l’assorbimento del calcio e la costruzione di ossa forti. Una carenza di vitamina D può portare all’ammorbidimento delle superfici ossee della colonna vertebrale, ai muscoli più deboli della schiena e all’infiammazione delle vertebre.

Uno studio brasiliano ha studiato l’associazione tra mal di schiena e carenza di vitamina D in 9.305 donne in postmenopausa. Gli esami del sangue hanno mostrato che il 24% delle donne aveva bassi livelli di vitamina D.

I questionari hanno rivelato che avevano più dolore alla schiena rispetto alle donne con livelli normali di vitamina D e il dolore era più frequente e più grave.

I partecipanti con un basso livello di vitamina D hanno anche riferito maggiori restrizioni sulle attività quotidiane, come indossare i calzini o scendere dall’auto.

Uno studio clinico pubblicato su Pain Physician ha valutato l’impatto della supplementazione di vitamina D in 68 pazienti con lombalgia cronica.

Tutti i partecipanti erano carenti di vitamina D e avevano sofferto di mal di schiena per almeno 3 mesi. Hanno completato i questionari sul dolore e sulla disabilità a intervalli durante lo studio.

I pazienti hanno ricevuto integratori di vitamina D ad alte dosi per 8 settimane o fino a quando gli esami del sangue hanno mostrato che i loro livelli di vitamina D erano nel range normale. È stata quindi somministrata una dose di mantenimento di vitamina D per 6 mesi.

I punteggi del dolore sono diminuiti significativamente dopo 2 mesi di integrazione. Dopo 6 mesi, il 63% dei pazienti ha ottenuto un efficace sollievo dal dolore, definito come una riduzione del 50% o più nei punteggi del dolore.

I pazienti hanno anche avuto una significativa riduzione della disabilità funzionale. Mentre cibi come pesce azzurro, uova, fegato e funghi forniscono un po ‘di vitamina D, è difficile ottenere tutto ciò di cui hai bisogno dalla tua dieta.

Il tuo corpo produce vitamina D in risposta ai raggi ultravioletti della luce solare. Se vivi in ​​un clima soleggiato, prova ad esporre la tua pelle al sole per almeno 15 minuti al giorno tra le 12:00 e le 14:00

Se vivi in ​​un clima con inverni freddi e bui, potresti aver bisogno di un supplemento giornaliero di 10mcg di vitamina D per evitare carenze. La vitamina D aiuta anche a combattere l’ ansia e la depressione stagionale.

Aggiustamenti chiropratici e altri trattamenti posturali

Regolari aggiustamenti della cura chiropratica si sono dimostrati molto efficaci nell’aiutare ad alleviare il dolore lombare, specialmente se combinato con altri trattamenti come la terapia fisica (se necessario), l’esercizio fisico, la massoterapia o le terapie dei tessuti molli.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *