Toracostomia: Che Cos’è? Usi Medici, Controindicazioni, Preparazione, Tecnica, Rischi E Complicazioni

cos'è la toracotomia e lo spazio intercostale

È una piccola incisione della parete toracica, con mantenimento dell’apertura per il drenaggio. È più spesso usato per trattare uno pneumotorace .

È una procedura minimamente invasiva eseguita per drenare fluido, sangue o aria dallo spazio intorno ai polmoni per prevenire il collasso del polmone.

Un sottile tubo di plastica viene inserito in uno spazio chiamato spazio pleurico, l’area tra la parete toracica e i polmoni e il fluido o l’aria in eccesso viene rimosso da quello spazio. Una toracostomia nel torace può anche essere utilizzata per iniettare la medicina.

Questo viene fatto da chirurghi, medici del pronto soccorso e paramedici, di solito attraverso una toracostomia con ago o un tubo toracostomico ( tubo toracico ).

Una toracostomia viene spesso confusa con una toracotomia, che è un’incisione più grande comunemente usata per accedere agli organi all’interno del torace.

Usi medici

Quando aria, sangue o altri fluidi si raccolgono nella cavità pleurica, possono essere drenati attraverso una toracostomia. Mentre l’aria in questo spazio (pneumotorace) può essere rilasciata da una toracostomia con ago, altre sostanze richiedono il drenaggio con un tubo toracostomico.

La toracostomia del tubo toracico viene eseguita per i seguenti motivi:

Per risolvere lo pneumotorace (polmone collassato), quando aria o liquido si accumulano nello spazio pleurico a causa di varie malattie polmonari, come traumi, fibrosi cistica, malattia polmonare ostruttiva cronica, asma o cancro ai polmoni .

Anche per risolvere l’emotorace, dove il sangue si raccoglie nello spazio pleurico. Per l’uso in empiema, dove è presente un’infezione nello spazio pleurico con accumulo di pus. Da utilizzare per il versamento pleurico, dove è presente un eccesso di liquido dovuto a tumori polmonari, insufficienza cardiaca, polmonite o tubercolosi.

Controindicazioni

Non ci sono controindicazioni assolute alla toracostomia. Esistono controindicazioni relative (come le coagulopatie); tuttavia, in una situazione di emergenza, questi sono compensati dalla necessità di rigonfiare un polmone collassato o drenare il liquido dai polmoni.

Quali preparativi sono necessari prima della procedura?

I seguenti preparativi possono essere necessari prima di una procedura di toracostomia toracica:

Il medico può valutare la storia medica dell’individuo per ottenere una comprensione completa della salute generale del paziente, comprese le informazioni relative ai farmaci attualmente in uso.

Informa il tuo medico se hai una storia di condizioni mediche, come malattie cardiache, asma, diabete o malattie renali.

Informare il proprio medico di eventuali allergie, in particolare al bario o al mezzo di contrasto iodato, che possono essere utilizzati nella procedura.

Si consiglia di indossare abiti comodi e larghi. Evita di indossare oggetti o gioielli in metallo, poiché possono interferire con la scansione. Si consiglia vivamente di informare il proprio medico in caso di gravidanza o allattamento.

A seconda della procedura adottata, al paziente possono essere richieste alcune preparazioni intestinali o vescicali, prima delle sessioni di preparazione.

Un’ecografia non è raccomandata se il paziente ha subito un clistere di bario o un test IG negli ultimi due giorni. Questo perché qualsiasi residuo di bario nel corpo può influire sul test ecografico.

Al paziente può essere chiesto di evitare di mangiare o bere per diverse ore prima del test. Al paziente può essere chiesto di interrompere l’assunzione di fluidificanti del sangue, come l’aspirina, farmaci antinfiammatori non steroidei, prima della procedura.

Tecnica

Il chirurgo drena la cavità pleurica praticando un’incisione primaria nella pelle seguita da una seconda incisione attraverso il muscolo tra le costole. In questo modo, un tubo può essere guidato nel torace per consentire il drenaggio.

I tubi toracici sono progettati per raccogliere questo drenaggio e impedire a qualsiasi cosa di fuoriuscire nello spazio pleurico. Ciò viene ottenuto da una valvola di ritegno, solitamente parte di un sistema di drenaggio specializzato con una tenuta subacquea.

A seconda della quantità di aria / fluido da scaricare, potrebbe essere necessario sostituire periodicamente la bottiglia di raccolta.

La procedura di toracostomia toracica può essere eseguita utilizzando un’ecografia o una TC, a seconda delle circostanze individuali.

La procedura di toracostomia al torace viene eseguita come segue:

Il paziente viene posto sul lettino, dopo aver ricevuto farmaci per la nausea e il dolore. Una linea endovenosa (IV) viene inserita nel braccio del paziente per iniettare medicina o anestesia.

L’area di inserimento del catetere viene pulita e sterilizzata. Il catetere viene inserito attraverso la pelle e, utilizzando la guida dell’immagine da TC o ultrasuoni, viene inviato al sito di trattamento nella cavità pleurica.

Viene eseguita una radiografia per verificare il corretto posizionamento del tubo toracico. Un tubo toracico è collegato al sistema di drenaggio (vuoto) e il liquido, il sangue o l’aria in eccesso vengono drenati dal torace ei polmoni sono completamente espansi.

Al paziente verrà chiesto di fare un respiro profondo per espandere i suoi polmoni. La capacità polmonare viene testata dopo aver rimosso il fluido utilizzando uno spirometro.

Dopo aver rimosso il tubo toracico, è possibile applicare bende o suture e il paziente può lasciare l’ospedale dopo un breve periodo di osservazione, lo stesso giorno.

Rischi / complicazioni

Le complicazioni sono principalmente dovute alla tecnica di posizionamento, all’inesperienza del medico e alle circostanze emergenti rispetto a quelle elettive. Le complicanze più comuni sono pneumotorace ricorrente (recupero incompleto), infezioni e lesioni d’organo (dovute a danni meccanici).

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *