Uveite O Malattia Infiammatoria Oculare: Tipi, Cause, Sintomi, Diagnosi, Trattamento, Complicanze E Prevenzione

uvea

È definito come una vasta gamma di malattie infiammatorie negli occhi, in particolare nell’uvea.

Ci sono 3 strati fondamentali dell’occhio: la sclera, la cornea all’esterno, la retina all’interno e l’uvea nel mezzo, che è costituita principalmente da vasi sanguigni e tessuto connettivo, comprese le cellule pigmentate.

Le diverse parti dell’uvea sono l’iride davanti, il corpo ciliare al centro e la coroide situata dietro di loro, che si trova intorno all’occhio. A volte l’uveite può colpire diverse parti dell’occhio, come la retina, il vitreo o il nervo ottico .

Quali sono i diversi tipi di uveite?

Esistono molti tipi di uveite. Ogni tipo è classificato in base a dove si verifica l’infiammazione negli occhi:

Uveite anteriore (parte anteriore dell’occhio)

L’uveite anteriore è spesso definita “irite” perché colpisce l’iride. L’iride è la parte colorata dell’occhio vicino alla parte anteriore.

L’irite è il tipo più comune di uveite e di solito si verifica nelle persone sane. Può colpire un occhio o può colpire entrambi gli occhi contemporaneamente. L’irite è solitamente il tipo meno grave di uveite.

Uveite intermedia (parte centrale dell’occhio)

L’uveite intermedia colpisce la parte centrale dell’occhio ed è anche chiamata iridociclite. La parola “intermedio” nel nome si riferisce alla posizione dell’infiammazione e non alla gravità dell’infiammazione.

La parte centrale dell’occhio include la pars plana, che è la parte dell’occhio tra l’iride e la coroide. Questo tipo di uveite può verificarsi in persone sane, ma è stato collegato ad alcune malattie autoimmuni come la sclerosi multipla.

Uveite posteriore (parte posteriore dell’occhio)

L’uveite posteriore può anche essere chiamata coroidite perché colpisce la coroide. I tessuti ei vasi sanguigni della coroide sono importanti perché forniscono sangue alla parte posteriore dell’occhio.

Questo tipo di uveite di solito si verifica nelle persone con un’infezione da virus, parassiti o funghi. Può anche verificarsi in persone con una malattia autoimmune.

L’uveite posteriore tende ad essere più grave dell’uveite anteriore perché può causare cicatrici della retina. La retina è uno strato di cellule nella parte posteriore dell’occhio. L’uveite posteriore è la forma meno comune di uveite.

Pan-uveite (tutte le parti dell’occhio)

Quando l’infiammazione colpisce tutte le parti principali dell’occhio, si chiama pan-uveite. Spesso implica una combinazione di caratteristiche e sintomi di tutti e tre i tipi di uveite.

Cause

La causa dell’uveite è spesso sconosciuta e si verifica frequentemente nelle persone sane. A volte può essere associato a un’altra malattia come una malattia autoimmune o un’infezione da virus o batteri.

Una malattia autoimmune si verifica quando il tuo sistema immunitario attacca una parte del tuo corpo. Le condizioni autoimmuni che possono essere associate all’uveite includono:

  • Artrite reumatoide .
  • Spondilite anchilosante .
  • Psoriasi .
  • Artrite.
  • Colite ulcerosa .
  • Malattia di Kawasaki.
  • Morbo di Crohn .
  • Sarcoidosi

Le infezioni sono un’altra causa di uveite, tra cui:

  • AIDS.
  • Herpes.
  • Retinite da CMV.
  • Virus del Nilo occidentale.
  • Sifilide.
  • Toxoplasmosi
  • Tubercolosi .
  • Istoplasmosi.

Altre potenziali cause di uveite includono:

  • Esposizione a una tossina che entra negli occhi.
  • Lividi
  • Lesione.
  • Trauma.

Quali sono i sintomi dell’uveite?

Questi possono variare a seconda del tipo di uveite e possono verificarsi in uno o entrambi gli occhi, che includono arrossamento, visione offuscata, dolore e sensibilità alla luce sono i sintomi tipici dell’uveite anteriore.

Floater e flash si verificano frequentemente con uveite intermedia o posteriore. Uno qualsiasi dei suddetti sintomi può effettivamente verificarsi con qualsiasi tipo di uveite.

Esistono anche alcuni tipi di uveite che spesso si presentano senza alcun sintomo, come l’uveite associata all’artrite idiopatica giovanile .

Come viene diagnosticata l’uveite?

Il primo passo nella diagnosi di uveite è attraverso una storia completa della malattia e una revisione medica. L’importanza di ciò non può essere sopravvalutata e, purtroppo, a volte viene trascurata.

L’esame rivela il tipo di uveite, i test clinici possono aiutare a identificare le caratteristiche o le complicanze dell’uveite, come la vasculite , l’ edema maculare e il glaucoma .

Gli esami del sangue vengono quasi sempre eseguiti alla ricerca di cause ben note per il tipo di uveite che hai.

I referral esterni, l’imaging e le biopsie possono essere eseguiti per valutare la malattia sistemica associata.

Infine, la risposta al trattamento a volte può aiutare il medico a decidere quale tipo di uveite è più probabile che tu abbia.

Quali malattie sistemiche possono verificarsi con l’uveite?

Le malattie autoimmuni associate all’uveite comprendono diversi tipi di artrite infiammatoria, come la spondilite anchilosante, reattiva, reumatoide, psoriasica o l’artrite idiopatica giovanile; sarcoidosi , lupus eritematoso sistemico , malattia infiammatoria intestinale e sclerosi multipla.

Come trattarlo?

L’obiettivo principale del trattamento dell’uveite è eliminare l’infiammazione il più rapidamente possibile.

I corticosteroidi sono la base per il trattamento delle cause dell’uveite acuta non infettiva e possono essere utilizzati con antibiotici in alcuni casi per l’uveite infettiva.

Possono essere somministrati come gocce, iniezioni intorno o nell’occhio, per via orale o per infusione endovenosa, a seconda della posizione e della gravità dell’infiammazione.

Altri farmaci usati per l’uveite includono gocce di dilatazione, che vengono utilizzate per limitare la sensibilità alla luce, il dolore e la cicatrizzazione dell’iride sul cristallino (sinechie). Inoltre, l’uveite glaucoma può essere trattata con gocce che riducono la pressione nell’occhio.

L’iniezione endovenosa è talvolta necessaria per trattare casi ostinati di uveite che si ripresentano dopo essere stati trattati in modo acuto con steroidi. È possibile utilizzare farmaci antibiotici o antivirali, a volte a lungo termine, per prevenire la remissione ospedaliera.

La chirurgia può essere utile nella diagnosi e nel trattamento dell’uveite, proprio come la cataratta può essere rimossa per migliorare la vista. La vitrectomia, è la rimozione del centro del gel dell’occhio, può essere utilizzata per eseguire una biopsia, oltre che per migliorare la vista.

Quali sono le complicazioni?

La perdita della vista è la principale complicanza dell’uveite. L’uveite è la terza causa principale di cecità prevenibile in tutto il mondo.

Questo può essere secondario ad altre complicazioni come cataratta, glaucoma, edema maculare, distacco della retina, bassa pressione nell’occhio (ipotonia), danni ai vasi sanguigni, cicatrici della cornea, della retina o della coroide.

Alcuni di loro possono essere trattati, ma il danno può diventare permanente. Inoltre, nel trattamento dell’uveite, i corticosteroidi possono portare a una propria serie di complicanze.

Per questo motivo, è fondamentale che l’infiammazione venga trattata in modo aggressivo prima che si verifichino queste complicazioni.

Se ho l’uveite, significa che diventerò cieco?

Fortunatamente, in molti casi, la risposta è no. La cecità è spesso il risultato finale di un’uveite non trattata o trattata male.

Quando la malattia viene diagnosticata precocemente, prima delle complicazioni, l’infiammazione può essere trattata con successo con una terapia appropriata.

Tuttavia, quando la malattia non viene rilevata in tempo, o quando i medici che non hanno familiarità con il trattamento dell’uveite e non possono rivolgersi a uno specialista in tempo, le complicanze sono molto più frequenti e la prognosi è generalmente peggiore.

Outlook di recupero e post-trattamento

L’uveite anteriore di solito si risolverà in pochi giorni con il trattamento.

L’uveite che colpisce la parte posteriore dell’occhio o l’uveite posteriore di solito guarisce più lentamente dell’uveite che colpisce la parte anteriore dell’occhio. Le ricadute sono comuni.

L’uveite posteriore dovuta a un’altra condizione può durare mesi e causare danni permanenti alla vista.

Come si può prevenire l’uveite?

Cercare il giusto trattamento per una malattia o un’infezione autoimmune può aiutare a prevenire l’uveite. L’uveite in persone altrimenti sane è difficile da prevenire poiché la causa è sconosciuta.

La diagnosi precoce e il trattamento sono importanti per ridurre il rischio di perdita della vista, che può essere permanente.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *