Vestibolite Vulvare: Che Cos’è? Sintomi, Cause, Diagnosi, Trattamento, Panoramica E Prevenzione

ghiandole vestibolari

È una condizione che provoca arrossamento e dolore alla vulva.

Le ghiandole secernenti mucose sono chiamate ghiandole vestibolari minori. La vestibolite può includere l’intera area attorno all’apertura della vagina, ma è più comunemente osservata nella parte inferiore.

La vestibolite vulvare si verifica nelle donne di tutte le età. Può verificarsi nelle donne sessualmente attive e anche nelle donne che non sono mai state sessualmente attive.

Molte donne con questo problema hanno sofferto fisicamente ed emotivamente per mesi o anni, per molto tempo molti medici hanno provato molti trattamenti senza successo alla ricerca di sollievo.

Principali tipi di dolore vulvare

Vulvodinia generalizzata

La vulvodinia generalizzata inizia spontaneamente. Provoca dolore vulvare generale e può durare mesi o addirittura anni.

Vulvodinia localizzata

Il dolore che si concentra su una certa area della vulva è noto come vulvodinia localizzata. Ad esempio, il dolore può essere nelle pieghe o “labbra” della vagina. Questo dolore spesso si manifesta e poi scompare.

Vulvite ciclica

Questo dolore vulvare va e viene con il ciclo mestruale di una donna. Il dolore tende generalmente a peggiorare appena prima dell’inizio del periodo mensile.

Vestibolodinia

Questo è il dolore vulvare che si verifica nell’apertura o nel vestibolo della vagina.

Quali sono i segni e i sintomi della vestibolite vulvare?

Forte dolore sotto pressione (ad esempio: andare in bicicletta, fare esercizio, vestiti stretti, stare seduti) tra le altre attività.

L’ingresso della vagina mostra segni di bruciore, bruciore, irritazione o sensazione di pressione all’interno dell’area vestibolare, questo è solitamente il risultato dell’uso di tamponi o di un rapporto sessuale. Inoltre, c’è arrossamento vestibolare e necessità di urinare frequentemente o improvvisamente.

Quali sono le cause della vestibolite vulvare?

La causa esatta è sconosciuta, ma sono in corso molti studi per determinare la causa di questa malattia.

I seguenti fattori sono stati associati alla vestibolite:

  • HPV (Papillomavirus umano).
  • Infezioni croniche da lieviti.
  • Infezioni batteriche croniche.
  • Cambiamenti cronici nel pH (equilibrio acido-base nella vagina).
  • Uso cronico di sostanze chimiche / irritanti come detergenti, saponi, spermicidi o lubrificanti.

Infezioni ricorrenti

In uno studio, i topi che sono stati sottoposti e trattati per infezioni da lieviti tre volte avevano maggiori probabilità di incontrare dolore vulvare rispetto ai topi senza infezione da lievito.

I ricercatori hanno teorizzato che più infezioni da lieviti aumentassero la produzione di fibre nervose nei topi. L’aumento delle fibre nervose ha portato a più dolore vulvare.

Lo studio ha utilizzato topi, non umani, quindi sono necessarie ulteriori ricerche per determinare la relazione tra infezione da lievito e dolore vulvare nelle donne.

Disturbi genetici

Alcune donne nascono con differenze genetiche che inducono le cellule a reagire in modo eccessivo all’infiammazione o agli ormoni. Ciò può causare dolore quando l’infiammazione si verifica nella regione vulvare.

L’infiammazione fa gonfiare il tessuto, riempirsi di più sangue e sentirsi caldo e dolorante.

Trauma fisico o sessuale

Le terminazioni nervose nella vulva possono essere danneggiate durante il parto, l’abuso sessuale o il sesso senza una sufficiente lubrificazione vaginale.

Le attività che esercitano molta pressione sulla regione vaginale, come andare in bicicletta o andare a cavallo, possono anche danneggiare le terminazioni nervose e i tessuti.

Condizioni di dolore cronico

Le donne con vestibolite vulvare possono avere da 2 a 3 volte più probabilità di avere dolore cronico come la fibromialgia e la sindrome dell’intestino irritabile.

Entrambe sono malattie infiammatorie, quindi questo tipo di vulvodinia può anche essere correlato all’infiammazione.

Allergie

Saponi, gel e prodotti deodoranti femminili possono causare una reazione allergica nella regione vulvare in alcune donne. Ciò può causare irritazione, infiammazione e dolore.

Terapia ormonale

Uno studio ha rilevato che le donne con dolore vulvare cronico avevano maggiori probabilità di utilizzare la terapia ormonale rispetto a quelle senza dolore.

Tuttavia, secondo un altro studio, non sembra esserci una relazione tra dolore vulvare e uso di contraccettivi.

Quando cercare aiuto per la vestibolite vulvare?

È importante parlare apertamente con il medico del dolore vulvare. Il dolore vulvare può influenzare il tuo stile di vita e le tue relazioni.

Il medico può aiutarti a identificare la causa del dolore in modo che il trattamento possa iniziare.

Come viene diagnosticata?

Il tuo medico o operatore sanitario esaminerà la vulva e il vestibolo per identificare i cambiamenti della pelle comuni.

Di solito si avverte dolore se l’area del vestibolo viene toccata con un applicatore con punta di cotone. Viene raccolto un campione delle perdite vaginali e vengono eseguiti test per escludere l’infezione.

Qual è il trattamento?

È necessario seguire le linee guida per la cura della pelle nella zona vulvare.

Gli unguenti steroidei devono essere applicati in uno strato sottile sulle aree di disagio e aiutano a ridurre il rossore, l’irritazione e il bruciore.

Attenzione: utilizzare solo come prescritto dal medico. Un uso eccessivo può provocare un assottigliamento della pelle che peggiorerà il problema invece di aiutare.

L’ acido tricloroacetico (TCA) può essere utilizzato in alcuni casi in base alla gravità dei sintomi. Il TCA è una sostanza chimica che viene utilizzata per distruggere piccole aree di pelle irritata consentendo lo sviluppo di una nuova pelle sana al suo posto.

Le iniezioni di interferone vengono utilizzate per aumentare la risposta del sistema immunitario alle infezioni. La chirurgia o il laser vengono utilizzati per rimuovere le aree della pelle colpite. Questo metodo non è consigliato molto spesso, poiché può causare sequele secondarie.

Con uno qualsiasi di questi consigli, se hai dei dubbi, i sintomi miglioreranno, tuttavia non dimenticare che la visita dal medico ti aiuterà a definire il trattamento più adatto a te.

Panorama

Il trattamento efficace esiste. Chiedi aiuto a un ginecologo, un urologo ginecologo o uno specialista nella gestione del dolore.

Suggerimenti per la prevenzione

Ci sono alcune cose che puoi fare per aiutare a prevenire la vestibolite vulvare. Prova questi:

  • Indossa biancheria intima di cotone al 100%. È più assorbente dei materiali sintetici. Evita di indossare biancheria intima a letto.
  • Indossa abiti larghi nella zona vulvare.
  • Pulisci la zona vulvare solo con acqua. Evita saponi, shampoo e prodotti profumati che potrebbero contenere sostanze irritanti.
  • Evita gli assorbenti interni e i deodoranti. Invece, opta per prodotti per l’igiene femminile senza profumo.
  • Usa un lubrificante vaginale durante il sesso, soprattutto se soffri di secchezza vaginale.
  • Se la tua pelle è particolarmente secca, applica delicatamente uno strato sottile di vaselina sulla vulva dopo il bagno per sigillare l’umidità e aggiungere uno strato protettivo alla pelle.
  • Risciacquare delicatamente e tamponare la vulva per asciugarla dopo aver urinato. Pulisci dalla parte anteriore a quella posteriore, verso l’ano, in modo da non portare i germi dall’ano nella tua vagina.
  • Se la vulva è dolente o dolente, applica un impacco di gel freddo.

Se avverti dolore regolarmente, parla con il tuo medico. Potrebbe essere dovuto a una condizione sottostante che richiede un trattamento.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *